Quando il tuo successo dipende da quanto velocemente puoi preparare il tuo spazio, è fondamentale avere l’appaltatore commerciale commerciale giusto che cerchi i tuoi interessi. La sfida sta nel fatto che non tutti gli appaltatori commerciali hanno le competenze necessarie, l’esperienza commerciale e il track record che dicono di avere – e questo può portare a mettere il tuo progetto in ritardo, oltre il budget e farti vivere da quel momento in poi con difetti o compromessi sulla qualità dello spazio o sulla sua funzionalità.

Che tu sia proprietario di un bar, di un negozio o di una serie di uffici professionali, devi assicurarti di selezionare il contraente generale commerciale corretto. Ecco un paio di idee per farlo bene!

1. Assicurati che l’esperienza dell’appaltatore sia commerciale. Gli appaltatori generali con esperienza residenziale possono offrire un prezioso senso dello stile al retail e al rinnovamento degli uffici – purché possano anche mostrarvi una solida storia di progetti di rimodellamento commerciale. Sicuramente non vuoi pagare per un costruttore residenziale o un rimodellatore per fare pratica con tutto ciò che serve per essere un general contractor commerciale. Inoltre, vuoi assicurarti che l’appaltatore abbia esperienza nel gestire la portata del progetto che hai.

2. Chiedere di vedere il certificato di assicurazione. La maggior parte degli appaltatori commerciali commerciali sarà pronta a mostrarti la prova della polizza di assicurazione di responsabilità civile generale, tuttavia una politica commerciale generale non sempre va abbastanza lontano e potrebbe non coprire il contraente per la responsabilità che riguarda la tua proprietà. E che dire delle assicurazioni per il personale dell’appaltatore e per i veicoli che guidano? La linea di fondo è che se ci sono incidenti, non si vuole scoprire che voi o la vostra azienda possa essere ritenuta responsabile. È per questo che dovresti assumere un general contractor commerciale che ti mostrerà un certificato di assicurazione per una copertura commerciale sufficiente dalle polizze che includono: indennità per i lavoratori, assicurazione del veicolo, responsabilità generale e rischio del costruttore.

3. Cerca nel fondamento finanziario del contraente. Non vuoi rischiare di scegliere un imprenditore che svanisce prima di finire il lavoro. Un altro problema sempre più diffuso nei progetti commerciali è che gli appaltatori finanziariamente instabili usano pagamenti anticipati per nuovi posti di lavoro per soddisfare le tasse sull’ultimo progetto, lasciandoli praticamente senza fondi per fornire materiale o lavoro per il nuovo lavoro. Ciò potrebbe lasciarti ricominciare da capo con un altro appaltatore commerciale. E quindi, non aver paura di chiedere referenze – inclusa una referenza bancaria che possa darti una certa garanzia del benessere finanziario della compagnia. Questa è una pratica commerciale comune e un buon appaltatore non dovrebbe avere problemi a darti questo riferimento.

4. Chiedi di vedere le licenze dell’appaltatore. Non essere soddisfatto di una lista. Chiunque può dire di avere una licenza commerciale general contractor – vuoi vedere la cosa reale. È anche una buona idea controllare con il proprio governo di contea o municipale per assicurarsi che il proprio contraente disponga di tutte le licenze appropriate e che tutte quelle licenze siano aggiornate.

5. Controlla i riferimenti. Chiedi ai clienti commerciali passati domande difficili sulla loro esperienza prima, durante e dopo il progetto. La lavorazione ha resistito? L’appaltatore è stato facile fare affari con? Quanto bene l’appaltatore ha soddisfatto le garanzie sul prezzo e sui tempi di consegna? Non fermarti qui! I subappaltatori commerciali contano sul lavoro dei subappaltatori, quindi prendine una lista e verificane completamente i riferimenti.