Quando progettiamo una casa, credo che non ci sia alcun metodo da usare oltre alla semplicità anche nelle case più grandi. Il problema più grande quando si stabilisce una grande casa è il rischio di consentire al design di diventare monotono. La monotonia è la più grande causa dei proprietari di casa che si annoiano con la loro nuova casa poco dopo la sua costruzione. La semplicità più o meno elimina questa possibilità.

Quello che intendo per semplicità è che non dovrebbe esserci un labirinto di corridoi. C’è più spazio sprecato dai progettisti che aggiungono sale al piano rispetto a qualsiasi altra causa. E le stanze dovrebbero fluire insieme l’una con l’altra con accesso alla maggior parte delle aree della casa disponibili per quelle stanze. Alcuni chiamano questo metodo il concetto di piano aperto. La cucina dovrebbe essere abbastanza funzionale per consentire a due o più persone di muoversi liberamente nella stanza e le sale da pranzo / angolini non dovrebbero essere molto lontane da essa.

Sii paziente con il tuo designer. Pagherà a lungo termine. Ci sono volte in cui ho visto il proprietario insistere sul fatto che il lavoro si precipitasse, a volte finendo in una catastrofe di una casa sotto progettata o di una cui funzione non è quella che dovrebbe essere. Comunicare con loro e lasciare che questo professionista sappia ciò che si spera, così da poter mettere la propria individualità in ogni stanza e fidarsi quindi della propria formazione ed esperienza.

La nostra casa è il nostro castello, non importa quanto possa essere umile. È dove dovremmo passare i momenti più felici e memorabili della nostra vita. Quindi dovrebbe essere costruito per sembrare attraente in modo che il padre, la madre e i bambini possano sentire che non c’è davvero “nessun posto come casa”. Sembra banale, lo so, ma sai che è vero.