Ecco alcune domande che consiglio a ogni proprietario di casa di chiedere al proprio general contractor. Queste domande ti faranno risparmiare un sacco di dolore e frustrazione. Usa queste domande se stai costruendo una nuova casa per rimodellare una vecchia casa.

1. Chi è responsabile per le ispezioni degli edifici? Ricorda che le ispezioni degli edifici richiedono molto tempo lontano dalla costruzione della casa o dal processo di ristrutturazione. A volte il padrone di casa può far camminare l’ispettore edile attraverso le ispezioni, risparmiando tempo all’appaltatore e denaro.

2. Quali sono le mie responsabilità come proprietario della casa? Oltre a soddisfare gli obblighi finanziari e a pagare gli appaltatori in tempo, ci sono altre responsabilità che si avranno durante il progetto di costruzione.

3. Quali sono le responsabilità dell’appaltatore generale? Solo perché hai un contratto firmato, non significa che tutto sarà perfettamente chiaro tra te e il tuo appaltatore. Il contraente è responsabile della pulizia, assicurazione, problemi di costruzione e permessi di costruzione?

4. I subappaltatori saranno responsabili di qualsiasi cosa, inclusa la parte del progetto? Non sarebbe una cattiva idea, scoprire se i subappaltatori vanno d’accordo. Ho visto scoppiare scontri, dimissioni di appaltatori e grossi problemi con la pulizia delle costruzioni.

5. Che cosa farà l’appaltatore generale se non rispettano il programma? Questo è uno dei maggiori problemi nel settore del miglioramento domestico e dell’edilizia. Il contraente è disposto a lavorare più ore e nei fine settimana per mantenere il lavoro nei tempi previsti. Vieni ad un accordo accettabile prima di iniziare il lavoro.

Ci sono molte altre buone domande da fare a un appaltatore generale, ma queste cinque possono farti risparmiare un sacco di frustrazione e mal di testa. Non aver paura di porre queste domande e tutte quelle a cui puoi pensare prima di iniziare il lavoro e firmare il contratto.