Quando si pensa ai piani abitativi del sud, vengono in mente numerosi motivi architettonici: grandi mentre i billari fiancheggiano ampi portici anteriori; grandi scale ellittiche; costruzione a due piani con finestre simmetriche. Il film Gone With the Wind ha creato l’immagine di Tara – casa antebellum di Scarlett O’Hara – come lo stile quintessenziale della casa del sud. Tuttavia, non esiste solo uno stile di architettura associato al sud americano. A seconda della regione, è possibile incontrare l’architettura in stile creolo francese, l’architettura in stile americano federale o le case in stile piantagione.

Alcune delle caratteristiche distinte associate all’architettura meridionale erano abbastanza comuni nelle case americane in tutta la nazione tra la fine del 1700 e la metà del 1800, ma sono associate più al Sud per una serie di motivi. Uno è che le condizioni economiche depresse nel Sud post-bellum hanno portato i proprietari terrieri meridionali a riservare le loro case intatte invece di rimodellarle o demolirle e ricostruirle, come hanno fatto le persone in altre parti del paese. Un altro motivo è che Thomas Jefferson ha reso popolare l’aspetto del revival greco dei piani coloniali sia nella sua casa di Monticello, sia nel campus che ha progettato per l’Università della Virginia. Ha anche influenzato il design del revival greco del Campidoglio degli Stati Uniti. In altre aree meridionali, tuttavia, le deviazioni regionali dallo stile di base si sono sviluppate a causa della scarsità di terra, del terreno o del clima caldo. Nelle zone umide prima dell’inondazione le case erano spesso costruite a diversi metri da terra, con accesso alla porta d’ingresso fornita da scale diritte o curve, spesso impreziosite da inferriate di ferro forgiate.

Le varianti regionali dello stile base del Sud includono il Charleston Single, che era una casa in stile federale caratterizzata da una sala centrale che conduceva a due o quattro stanze per ogni piano. Il portico anteriore e le due porte si trovavano su un lato della casa, e quando l’esterno, la porta dell’ospitalità – quella più vicina alla strada – era stata lasciata aperta in modo che i vicini sapessero che gli occupanti stavano ricevendo visitatori. Trasformare il piano della casa da un lato ha permesso una disposizione dei difetti su lotti lunghi e stretti e anche una maggiore riservatezza degli occupanti. Le finestre e le porte erano orientate per far entrare la brezza dell’oceano. Un’altra caratteristica regionale del Sud è la scala volante, che caratterizzava le case di Savannah. Le case di Savannah si affacciavano sulle piazze della città disposte da James Oglethorpe e presentavano piazze, grandi colonne e scalinate volanti che salivano a spirale senza toccare il muro. Lo stile architettonico di Natchez, Mississippi è sontuoso e ornato, dal momento che questa città si arricchisce dal commercio del cotone spedito in nave a vapore. I residenti di Natchez riflettono la loro prosperità in ciò che molti critici architettonici ritengono sia la migliore collezione di case prebelliche del XIX secolo nel sud. In Louisiana l’accento era il francese, naturalmente, con influenze mescolate dalla Spagna, dalle Indie occidentali e dalla Francia. Lo stile creolo francese dei piani residenziali meridionali si è sviluppato alla fine dell’ottavo secolo ed è meglio conosciuto a New Orleans, con tetti a padiglione, portici o gallerie con colonne e ringhiere in ferro battuto e porte finestre.